Domanda di Arbitrato

Al Tribunale Privato Arbitrale ITALIA CONCILIA

SEDE LEGALE Pianoro (Bo) via del Cappello, 12

Il sottoscritto/la Società
Nato a

il
e residente in (indirizzo completo)
Codice fiscale / Partita IVA
in persona del suo legale rappresentante (nel caso di società)
nato a
il
residente in
assistito e rappresentato, ai fini del presente procedimento, dall’Avvocato
giusta procura in calce/margine al presente atto presso il cui studio legale è elettivamente domiciliato/a in

N.B. Nel procedimento arbitrale la parte può stare in giudizio senza l’obbligo di un legale che lo assista. Al contrario nel caso in cui la parte decida di essere rappresentata e difesa da un legale, dovrà rilasciare al medesimo apposita procura).

PREMESSO CHE

1) Il sottoscritto/la Società
concludeva con il sig./la società
con domicilio in
codice fiscale/partita iva
una scrittura privata/contratto avente ad oggetto
2) che la scrittura privata/contratto comprendeva all’art.
la seguente clausola arbitrale/compromesso

Tanto premesso la parte istante

CHIEDE

che si instauri , presso la sede di

un procedimento di Arbitrato nei confronti della parte convenuta per decidere la sopra esposta controversia;

a) in caso di Arbitro Unico il Tribunale Privato Arbitrale ITALIA CONCILIA nomini, ai sensi del Regolamento dell’Arbitrato amministrato e in forza della convenzione d’ Arbitrato, l’Arbitro unico, il quale decida in via rituale/irrituale , secondo diritto/equità;

b) in caso di Collegio Arbitrale designa
in qualità di Arbitro
C.F.
Con studio in

INVITA

Nel caso di Collegio Arbitrale, la parte convenuta a designare il proprio Arbitro entro il termine previsto nel regolamento prescelto dalla parti, che decorre dalla data di notifica del presente atto.

CONCLUDE

Che l’On. Arbitro Unico o Collegio Arbitrale voglia:
- in via principale accogliere
- in via subordinata, accertare e dichiarare
- per l’effetto, condannare in favore di

al pagamento delle spese, diritti, onorari del presente giudizio nonché alla liquidazione dei compensi dell’Arbitro Unico o del Collegio Arbitrale;

- in via istruttoria si chiede fin da ora di ammettersi

Si producono i seguenti documenti:

MANDATO

In qualità di parte istante, avuta conoscenza dei diritti ex art. 7 e dell’informativa ex art. 13 d.lgs. n. 196/2003, consento il trattamento dei miei dati personali, compresi quelli sensibili ex art. 22 d.lgs. n. 196/2003, ai fini dello svolgimento del presente mandato, all’Avv.
che nomino quale mio rappresentante e difensore. Nel presente procedimento arbitrale, con ogni facoltà, compresa quella di farsi sostituire, eleggendo domicilio presso il suo studio in

Dati di recapito

Indirizzo Email
Recapito telefonico

INFORMATIVA PRIVACY
ex art. 23 D.Lgs. 196/2003 e successive modifiche
(prendere visione e accettare per procedere)

Il/la sottoscritto/a acconsente che Italia Concilia tratti i dati sopra indicati limitatamente a quanto necessario all’organizzazione e all’espletamento del procedimento di mediazione. Dichiara di essere a conoscenza che il conferimento dei dati è obbligatorio e prende atto che gli stessi non saranno forniti ad enti esterni a Italia Concilia, salvo quanto sopra o per imposizioni di legge. Dichiara inoltre di essere informato dei diritti attribuiti dall’art. 7 D.Lgs. 196/2003 per l’esercizio dei quali può rivolgersi a Italia Concilia, che ne è titolare, presso la sede in Pianoro (Bologna), Via del Cappello n. 12 o inviando una email all’indirizzo italiaconcilia@gmail.com
Responsabile del trattamento è l’Amministratore di Italia Concilia.

HO PRESO VISIONE*